GPO IMOLESE TUBERTINI - LA POLISPORTIVA DELLA PESCA

 
 

Immagine
 Mauro Maccagnani con un bel luccio catturato in Canada... di Admin G.P.O.
 
"
La natura non fa nulla di inutile

Aristotele
"
Seguici: 
Titolo
 
\\ Home Page : Storico : TEMATICHE AMBIENTALI (inverti l'ordine cronologico)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico
Titolo
Di sipadan (del 08/06/2010 @ 21:08:13, in TEMATICHE AMBIENTALI, linkato 1123 volte)


datemi il vostro parere premesso che a me le aree no kill non danno fastidio, anzi io farei no kill la provincia....... nelle aree a spinning il no kill si trasforma in amo singolo e non mi piace ma non sarebbe opportuno individuare ALMENO tutte le aree di pregio della Provincia e farle no kill? perchè un no kill piuttosto che una riserva? perchè temo sia più facile "bracconare" in riserva dove nessuno va piuttosto che in un no kill dove vanno in tanti poi so che una percentuale dei pesci muore, ma forse è il male minore io conosco bene il no kill di castel del rio e conoscevo benissimo (parlo di passata) il no kill di marzabotto come era un sogno poi d'improvviso in pochi mesi il nulla e ora fa schifo per fortuna castel del rio resiste e incrementa il suo fascino poi - personalmente- gradirei qualche tratto in più riservato a spinning e mosca (guarda caso a me i moschisti non danno fastidio, sembra che lo spinning li disturbi) a rotazione magari ogni 2 o 3 anni con altrettanti tratti riservati a bolognese o carpfishing o altre tecniche ovvio che per fortuna da noi tante zone siano hgià no kill mauro (sipadan)

 
Titolo
Di sipadan (del 08/06/2010 @ 09:41:07, in TEMATICHE AMBIENTALI, linkato 1307 volte)
IL LUCCIO SPECIE IN DIFFICOLTA'
Articolo di Maccagnani Mauro (sipadan)
 
vorrei spezzare una lancia a favore di questo bellissimo pesce che purtroppo è sempre più in difficoltà
cosa costa, come fatto x la lasca, metterlo in provincia (o in regione, o in italia) in rigoroso no kill
questo pesce non è sufficientemente tutelato da qualsiasi realistica misura minima, prima era 40 ed era ridicola adessoi è 50 e non cambia nulla , se non l'evidente buona volontà dei legislatori
ma anche a 80 o 90 non cambia nulla, i pesci sono pochi, i grossi sono tutti femmine
come subordinata sarebbe già accettabile un pressante invito al no kill, sorveglianza, misura minima 80 (equivale di fatto al 100, oltre i 100 è di fatto un nokill QUASI perfetto) e massimo un pesce per volta, da segnare
molto simile per dire al regolamento del lago Pranda sull'appennino reggiano
 
e vi rimando alla discussione sull'uso del pesce vivo..... altrettanto interessante
 
articolo di Maccagnani Mauro (sipadan
 
Titolo
Di sipadan (del 08/06/2010 @ 09:33:09, in TEMATICHE AMBIENTALI, linkato 1209 volte)
IL PESCE VIVO, SI O NO ( E PURE IL MORTO...... )
articolo di Maccagnani Mauro (sipadan)
 
 
tecnica antica.. che in passato si è rivelata quasi sempre sostenibile dalle nostre acque
poi le acque sono peggiorate, il pesce si è rarefatto e ora col vivo non si fa più come una volta lucci, cavedanoni, anguille, grossi pescegatti ma sandre, lucci e siluri
guarda caso lucci, cavedanoni, anguille e grossi "gatti" ci hanno quasi lasciato e forse i lucci ci lasceranno
perchè perseguitare i pochi superstiti con una tecnica che era basata sul mangiare il pesce che si catturava? ora le acque sono inquinate, la cultura del tutto diversa e perchè consentire una pesca che quasi sempre uccide la preda inlamata?
se proprio vogliamo dare chance concediamola solo dove ci sono SOLO o quasi alloctoni quali perca e siluri, tanto lì la biodiversità è già andata a pallino
e non per ultimo anche i piani ittici regionali e provinciali sono in linea di principio contro la pesca col vivo, non per teoria o per protezione ma perchè così (come col morto, che spesso poi non è così morto... )si diffondono ulteriormente gli alloctoni quali pseudoraspore, gardon e altri animaletti vari
perchè non si prende atto che siamo "alla frutta" e si fa una moratoria per 5-10 anni?
poi si vedrà
mio padre mi narrava che tanti anni fa i lucci li prendevano tutti e in queste condizioni la pesca col vivo (allora di certo l'autoctona alborella o il cobite magari) era sostenibile
adesso?
col rischio di ulteriore (??) diffusione di alloctoni
e non solo per i predatori sia chiare
i vaironi e le lasche ormai si incrociano con bestie strane
 
 
articolo di Maccagnani Mauro (sipadan)
 
Titolo
Di sipadan (del 07/06/2010 @ 21:06:44, in TEMATICHE AMBIENTALI, linkato 6144 volte)


 CON O SENZA ARDIGLIONE?

argomento scottante cosa è meglio ovviamente tutti diciamo che gli ami senza ardiglione sono meglio, ma a spinning a passata non ho dubbi, le rare che volte che pesco a passata o uso ami barbless o schiaccio gli ardiglioni sui quei 500 ami che mi restano ma a spinning nei no kill è obbligatorio l'amo singolo senza ardiglione, in acque "D" ancorine o ami senza ardiglione e qui per me scatta uno strano fenomeno, per ma è attualmente meglio tutelata la zona "D" dei no kill perchè? se su un cucchiaino metto un amo barbless sono tentato di metterlo più grande della corrispondente ancoretta, magari in perfetta buona fede per evitare che ingoi e rischio l'occhio del pesce o di passargli la testa infatti l'amo singolo senza ardiglione ha una penetrazione infinitamente superiore all'amo con ardiglione a parità di sezione e nel 90% dei casi un amo grosso è pure lungo e per i bass? spesso senza ardiglione gli si passa la testa e anche per i lucci può accadere , pensate che parlo di ami dal 5/0 all'11/0, specie per gli esemplari più piccoli io per lamia esperienza, messa in campo da parecchi anni, preferisco per le trote e i cavedani l'ancoretta senza ardiglione che non arriva quasi mai all'occio, di certo non fora la testa e molto raramente viene ingoiata (la frequenza per me è la stessa dell'amio equivalente, scegliendola adeguata ai pesci) ovvio che ancorette del 12 hanno senso solo in certi posti, se no la possibilità che il pesce ingoi è alta poi qualche pesce si perde.. rischi del mestiere ma è talmente facile e banale slamare , anche a bicca "cucita" che ce ne si innamora subito del sistema negli ultimi anni mi sono morte in mano o rilasciate molto sanguinanti (purtroppo è quasi la stessa cosa... animali molto delicati) 20-25 trote nei no kill (5 l'anno circa) e qualcuna in meno con l'ancoretta considerandio che pesco al 90% in zone da ancoretta e che ne prendo (di trote) grossomodo uguale la percentuale di danni da me verificata sul campo da ragione 10 a 1 alle ancorette se senza ardiglione, ma di recente con ami adatti, "grandi" ma "corti" anche nei no kill ho pochi incidenti

Mauro (sipadan)

 
Titolo
Di sipadan (del 07/06/2010 @ 09:46:45, in TEMATICHE AMBIENTALI, linkato 1064 volte)
 
LA TROTA RIPOPOLAMENTI O RISCOPERTA?
Articolo di Maccagnani Mauro (sipadan)
 
ciao a tutti
parliamo di trote
forse non tutti sanno che molti torrenti sono ancora popolati di trote, forse non tante, forse non vicine dove si arriva con la macchina, forse non grosse..
detto questo sarebbe da chiedersi che "politica" proporre agli organi preposti
si va dal ripopolamento stile pronto pesca x turisti alla valorizzazione dell'esistente
come in molti casi non esiste una risposta ovvia, io personalmente vedo un mix di soluzioni
ma partiamo a monte.... che trote abbiamo
in emilia in teoria dovremmo avere storicamente solo trote mediterranee, una "specie" ben definita e non avere ne macrostigma ne marmorate
poi decenni di immissioni hanno introdotte fario atlantiche
<>
ora considerato che i pesci non conoscono limiti se non fisici (dighe, cascate) per me sono da tutelare integralmente i pochi torrenti popolati da mediterranee o con una certa popolazione di esse
la soluzione per queste acque < ben delimitate da ostacoli> è MINIMO un no kill ben controllato e se tutto andasse in linea teorica da queste acque, chiuse o quasi chiuse, si potrebbe tentare la diffusione di trote di qualità e ceppo originale
poi esistono torrenti in cui il pesce circola liberamente e se il pesce c'è si può solo monitorarme la quantità e qualità ed eventualmente aiutarlo con ripopolamenti mirati
poi esistono acque al limite della zona D, o spopolate o mal popolate
perchè in queste zone non provare a fare percorsi addirittura facilitati con trote di immissione) anche iridee se sterili e se le zone sono ben delimitate e ben difficilmente si potrebbero vedere ibridazioni in zone "delicate"
si farebbero felici tutti (e perchè non chiedere per zone "facilitate" e ben ripopolate qualche euro a pescata??) proteggendo con nokill o chiusure le zone più pure e offrendo a tutti, magari a pagamento, l'opzione di prendere trote in ambienti belli ma senza troppi ostacoli
è una banale copiatura del Trentino per certi versi.......
ovvio che LA SOLUZIONE sta in un no kill completo (o quasi, non sono così pazzo da pensare che se ognuno di noi porta a casa 5 trote/anno sia un dramma, se porto a casa 5 mediterranee do di certo un danno ambientale) non imposto
per fortuna, o spero per consapevolezza del Legislatore, attualmente in zona "D" vige il divieto di pesca con l'ardiglione consentendo peraltro l'uso dell'ancoretta che A MIO GIUDIZIO è la scelta migliore.
 
 
articolo di Maccagnani Mauro (sipadan)
 
Pagine: 1 2 3

Benvenuto 
Ci sono 839 Utenti collegati


Form Object


< febbraio 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
 
             

RICORDATI DI CONDIVIDERE QUESTA PAGINA CON I TUOI MIGLIORI AMICI SU:



Titolo
ARCI PESCA (31)
ATTIVITA' SOCIALI E RICREATIVE (7)
CAMPIONATI MONDIALI (7)
CARPFISHING (29)
CURIOSITA' (20)
DOCUMENTI (9)
EVENTI (24)
FIUMI ITALIANI (2)
GARE AD INVITO (20)
ITINERARI (19)
LEDGERING FEEDER (6)
NEWS G.P.O. (9)
PASTURE e ATTREZZATURA (10)
PERSONAGGI (2)
PESCA A MOSCA (1)
PESCA AL COLPO (73)
PESCA IN FIUME (5)
PESCA IN MARE (6)
REGOLAMENTI (1)
SCRIVONO DI NOI (16)
SPECIE ITTICHE (30)
SPINNING (60)
TECNICHE (5)
TEMATICHE AMBIENTALI (25)
TROTA IN LAGO (12)

Catalogati per mese:
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020

Gli articoli piu' cliccati

Titolo

VIDEO GPO CHANNEL IN PRIMO PIANO


 


Titolo
VI PIACCIONO I NOSTRI ARTICOLI?

 NON POSSO STARNE SENZA!
 MOLTISSIMO
 MOLTO
 ABBASTANZA
 COSI' COSI'
 NON MI ESPRIMO
 POCO
 POCHISSIMO
 LI ODIO!





24/02/2020 @ 19:11:11
script eseguito in 140 ms


Ambiente e natura



 

Segnalato da
Web Directory Gratuita

Segnalato da:
www.aggiungisito.it

Googlerank, pagerank di Google

Segnalato su: Aristotele, motore di ricerca Italiano

Click Web

METEO DA 3BMETEO.COM