GPO IMOLESE TUBERTINI - LA POLISPORTIVA DELLA PESCA

 
 

Immagine
 CARPFISHING SIMONE FINOCCHI DEL TEAM KAPPOTTO... di Admin G.P.O.
 
"
IL BLOG DEL G.P.O. IMOLESE TUBERTINI?
è il sito che “racconta” la pesca in Italia con:
video, immagini e articoli.

G.S.
"
Seguici: 
Titolo
 
DI SEGUITO TUTTI GLI ARTICOLI DELLA SEZIONE RICHIESTA E PUBBLICATI SUL SITO IN ORDINE CRONOLOGICO
Titolo
Di Admin G.P.O. (del 27/12/2010 @ 17:32:21, in NEWS G.P.O., linkato 1754 volte)

 


N.° DI ACCESSI NEL CANALE G.P.O. IMOLESE SU YOUTUBE

Oggi abbiamo superato abbondantemente le 23.000 visualizzazioni di flmati dal nostro canale su Youtube, : - D
UN GRAZIE A TUTTI GLI UTENTI DEL NOSTRO SITO

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE IL NOSTRO CANALE

 

 
Titolo
Di Admin G.P.O. (del 25/12/2010 @ 10:15:11, in CARPFISHING, linkato 3716 volte)

UNA NUOVA AVVENTURA
Articolo di Jonathan Vancini Team Kappotto

Agosto 2010, finalmente si parte per una nuova avventura!
La nostra meta quest’anno è il Lago di Bilancino situato nei pressi di Barberino del Mugello, siamo in Toscana e per noi è un posto nuovo!
Arrivati a destinazione, io Simone e Mirko con il mio cane Hash, rimaniamo a bocca aperta, il lago è immenso, almeno ai nostri occhi, e iniziamo a girare tutto il suo perimetro per trovare la posta che ci vedrà accampati per quattro giorni.
Dopo più di due ore di continuo girovagare, troviamo quello che stavamo cercando, un posto tranquillo dove non ci sono bagnanti o barche a vela.
La nostra posta è nella parte più stretta del lago, che a dire il vero poi tanto stretta non è, l’acqua è bellissima, ci appare di colore verde smeraldo, di fronte a noi, un’oasi naturale, da dove chiaramente non si può pescare, e che fa da sfondo a questo bellissimo paesaggio naturale!
Iniziamo a montare il campo base e l’attrezzatura da pesca, la luce solare sta calando velocemente quindi decidiamo di scandagliare la zona ma di non calare dalla barca sugli spot individuati, è già buio e si decide per questa notte di andare al lancio, meglio non rischiare l’uscita in barca con il buio, rimandando il tutto al giorno dopo.
Ovviamente la prima notte non prendiamo carpe, ma solo qualche enorme carassio e qualche pesce gatto.
Arriva la mattina finalmente! Iniziamo a fare le calate nei posti che avevamo scelto la sera precedente, Simo cala una canna sotto sponda, alla destra della nostra postazione, dentro ad un erbaio con profondità di circa tre metri, la seconda, qui si pesca con due canne, viene calata verso l’aperta vicino a degli ostacoli sommersi. Io invece calo entrambe le mie due canne dentro a un canale sommerso a circa 120 metri di distanza da noi con una profondità di 9 metri. Quel “TESTONE” di Mirko invece, non dandomi retta, ha messo le sue due canne molto prima del canale in una piatta con una profondità che oscilla tra i 6 e 7 metri!
Si aprono le danze!
La prima partenza arriva nell’erbaio, e Simo è bravo a forzare e portare a guadino una specchi sui 3 Kg dalla livrea davvero stupenda.
Tutta la mattina va avanti così con ripetute partenze nell’erbaio, Simo cala nuovamente nell’erbaio e dopo 20 minuti, partenza!
Purtroppo qualche carpa è stata persa, ma il nostro entusiasmo resta a mille perche in neanche 12 ore di pesca, avevamo preso già qualche carpa!
Il pomeriggio è tutto a mio favore, la scelta di calare i miei terminali nel canalino sta dando i suoi frutti, infatti, dalle 14,00 fino alle 21,00 riesco a catturare 5 carpe!
Ero contentissimo perché arrivare in un posto sconosciuto e catturare dopo poche ore mi dava grande fiducia per il prosieguo della sessione.
Il TESTONE… finalmente si convince a calare le sue canne nel già citato canale ascoltando i miei suggerimenti, infatti … , finalmente anche per lui arriva la sua prima carpa! È contento pure lui ma non si lascia andare, chissà perché? Beh questo chiedetelo a lui!!
Arriva anche il secondo giorno e ci svegliamo con un tempo da lupi, fulmini e saette sovrastano il cielo e la pioggia ci costringe a restare rintanati nelle le tende.
E’ quasi mezzogiorno ed è da un po’ che non vediamo partenze, ma proprio quando ci stiamo rilassando, il sonar della mia canna di destra inizia a strillare, Mirko si avventa per primo e ferra… alla fine riusciamo a portare a guadino una splendida regina dal colore dorato.
Finalmente finisce la tempesta, sono le quattro del pomeriggio, torna il sole e tornano anche le CARPE! Per me e Simo è festa grande! Per il testone no perché ha voluto ritentare fuori dal canalino!
Dopo tante partenze arriva la sera e ci concediamo una deliziosa cena cucinata dal sottoscritto.
Catturiamo una sola carpa nella serata, verso le 22,00, e poi… decidiamo di andare a dormire, siamo esausti dopo una giornata così vivace.
La notte passa, con nessuna partenza, come la notte precedente, qui davvero sembra che le carpe mangino solo di giorno.
Arriva la mattina del sabato, manca poco più di 24 ore alla fine della nostra sessione, c’è una nebbia fitta che può fare invidia al Novembre più cattivo!
Stiamo preparando il solito caffè della sveglia, quando, per l’ennesima volta, la canna nell’erbaio parte all’impazzata, ferro io poi passo la canna al suo proprietario, si sente che è una preda diversa dalle altre, inizia un tira e molla incredibile, si infossa nelle alghe, Mirko e Simo escono in barca, lottano con il pesce per tentare di recuperarlo, ma.. alla fine vince lui.
Siamo amareggiati, specialmente Simo, ma io gli dico di non arrendersi e si ricomincia.
Tutti ricaliamo le canne e ci rimettiamo in attesa, seduti sulle nostre sedie, sperando in qualche pesce più grosso, abbiamo preso un sacco di carpe, ma tutte comprese fra i 3 e i 6 Kg; c’è però da dire una cosa, le carpe del Bilancino tirano come treni, già dalle prime catture non credevamo ai nostri occhi e anche alle nostre braccia, carpe di così piccola taglia che ti danno così tanto filo da torcere, INCREDIBILE!
Torniamo a noi:
La mattina prosegue tranquillamente e verso mezzogiorno, catturo un’altra piccola specchi, questo lago ne è veramente pieno, poi… torna il tempo da lupi!
Piove incessantemente per tutta la giornata, piove a tal punto che si allagano le tende, sempre per colpa del “Testone” che le ha montate in una (anzi l’unica) buca presente nel campo.
Non vediamo più mangiate fino a quando, a tarda notte, finito il temporale, una delle mie canne parte, ferro .. la tengo un per un po’ … e poi il mio nylon dello 0,35 cede all’improvviso.. che nervoso!
Ci alziamo, è Domenica, si fa colazione, Hash mangia qualche biscotto con insieme a me. Siamo un po’ scocciati per il tempo, negli ultimi due giorni non ci ha dato tregua, tra qualche ora dobbiamo smontare e così speriamo di prendere qualche altra carpa.
È venuta a trovarci la ragazza di Simo, si chiama Mary! Sono contento, anche perché ha portato del vino, almeno festeggiamo il Ferragosto, sì perché oggi è il 15 Agosto!
Come tutte le mattine riportiamo fuori i terminali, pasturiamo un po’ e,  via ad aspettare qualche abboccata.
I raggi del sole asciugano le tende. e anche noi, speriamo davvero che il tempo regga perché qualche nuvola nera e minacciosa si aggira sulle nostre teste.
Arriva mezzogiorno e come per magia riparte la mia canna di sinistra, davvero impressionante per tutti i quattro giorni della sessione, ho preso un pesce a quest’ora, è l’ultima carpa della sessione, l’ennesima specchi!
Che spettacolo il Bilancino, un posto davvero unico, un’esperienza fantastica vissuta con gli amici.
Non vedo l’ora di potere ripetere una sessione così, e consiglio a tutti, prima o poi, di calare i loro terminali in questo bellissimo Lago.
È giunta l’ora di andare verso casa, le avventure hanno sempre una fine, ma tornerò a raccontarvi altre magiche sessioni del Team Kappotto, il Carp Fishing allo stato puro.


articolo di Jonathan Vancini
Team Kappotto

 
Titolo
Di Admin G.P.O. (del 23/12/2010 @ 17:15:38, in CARPFISHING, linkato 1080 volte)

 


New entry 2010 del G.P.O. Imolese Tubertini è la sezione Carp Fishing Team "Kappotto" composto da un gruppo di amici molto affiatati e capitanati da Mirko Finocchi e che, per la prima volta, si sono cimentati nel campionato provinciale di Bologna a tecnica Carp Fishing classificandosi subito ai primi posti con la coppia "Finocchi Simone e Villani Vito" meritandosi il diritto di accedere al prossimo campionato italiano della loro tecnica.

 

Bravi ragazzi!

 
Titolo
Di sipadan (del 12/12/2010 @ 15:30:27, in TEMATICHE AMBIENTALI, linkato 1100 volte)

(nella foto Maccagnani Mauro con un bel Luccio di ben 6KG)

 


L'AMBIENTE E LA PESCA

chiunque voglia contribuire è ovviamente bene accetto
io appena possibile vedo di mettere i punti salienti che vedo (pescando a spinning sono un po di parte, per questo altri contributi sono graditi)
argomenti da discutere :

  1. gli alloctoni, il caso bass
  2. gli alloctoni il caso siluro
  3. un pesce bellissimo ma in difficoltà, il luccio
  4. le trote, protezione o scoperta
  5. ami con o senza ardiglione, ancorette con o senza ardiglione
  6. la pesca col vivo
  7. la pesca dalla barca o dal ciambellone
  8. la protezione di certi pesci/aree
  9. le zone no kill
  10. aironi, cormorani e co........ cosa fare anche col wwf

Ovvio che tutti i suggerimenti sono graditi

Mauro (sipadan)

 

 
Titolo
Di Admin G.P.O. (del 12/12/2010 @ 14:31:58, in CARPFISHING, linkato 2315 volte)

Responsabile CarpFishing Finocchi Mirco

L'origine del "TEAM KAPPOTTO" del GPO IMOLESE TUBERTINI

Mi ricordo ancora, era una domenica di giugno del 2007, eravamo in pesca da più di 48 ore e le catture stentavano ad arrivare, avevamo portato in secca solo un paio di piccole carpe, comunque bellissime carpe, non big ma comunque pesci selvatici del bacino Brasimone.
Si proprio il Brasimone, un posto certamente non facile per noi ma allo stesso tempo per noi qualcosa di MAGNIFICO!!
A volte questo bacino ci regala emozioni fortissime e a volte intramontabili cappotti!
Quel pomeriggio stavamo finendo la nostra sessione, si doveva tornare a casa come sempre accade, ma tra un bicchiere di vino e una sigaretta e soprattutto per gioco decidemmo di dare un nome a quel gruppo di amici che ormai da tanti anni affrontava insieme le battute di pesca alla carpa.
Il nome venne spontaneamente “TEAM KAPPOTTO” forse perché come tutti sanno il cappotto nel carpfishing è all’ordine del giorno o forse per esorcizzare l’ennesima sconfitta contro il grande Lago.
Siamo nati proprio così, un po’ per gioco, ma soprattutto per la passione che più ci accomuna, il CARP FISHING, che ci ha insegnato a rispettare la natura e le nostre Amiche Carpe!

Un Saluto dai Ragazzi del Team Kappotto

 
Titolo
Di sipadan (del 02/12/2010 @ 09:50:57, in TEMATICHE AMBIENTALI, linkato 1457 volte)
ESOX ITALIA
Articolo di Maccagnani Mauro (sipadan)
 
il 27 novembre è stato fondato il forum
www.esoxitalia.it
che raccoglie tantissime società, forum, associazioni col supporto diretto della FIPSAS locale di Treviso (e veneta in genere), compreso il WWF attraverso lo Spinning Club Italia
è una "speranza" per una specie in difficoltà supportata dal gotha della pesca a spinning, ma anche da ambientalisti e da tanti pescatori che si riconoscono nella FIPSAS , per ora di Treviso
nella stessa sede l'Assessore delegato alla pesca di Treviso ha promesso l'introduzione di un giornaliero e di un settimanale per pescare a Treviso senza fare l'annuale
 
articolo di Maccagnani Mauro (sipadan
 
Titolo
Di Admin G.P.O. (del 01/12/2010 @ 18:46:40, in CURIOSITA', linkato 2408 volte)

Foto Storica Trofeo Eccellenza 1973 vinto dal MERCATO ORTOFRUTTICOLO TUBERTINI - nella foto: Bosi, Franchini,Casadio Luciano, Tubertini Gabriele

 

IL GPO IMOLESE TUBERTINI E' LA SOCIETA' DI PESCA BOLOGNESE NATA IL 29 GENNAIO 2010 DALLA FUSIONE DI DUE IMPORTANTI E PLURI PREMIATE SOCIETA EMILIANE CON OLTRE MEZZO SECOLO DI STORIA ALLE SPALLE( SPS MERCATO ORTOFRUTTICOLO E SPS IMOLESE).

G.P.O. IMOLESE TUBERTINI E' ANCHE LA SOCIETA' IN CUI GAREGGIA TUBERTINI GLAUCO.

G.P.O. IMOLESE TUBERTINI E' L'UNICA SOCIETA' ITALIANA AD ESSERE UFFICIALMENTE SPONSORIZZATA DAL NOTO MARCHIO DI PASTURE "MARCEL VAN DEN EYNDE".

IL G.P.O IMOLESE TUBERTINI E' ANCHE LA SOCIETA' DI PESCA ORGANIZZATRICE DELLE PRIME TRE EDIZIONI DEL MEMORIAL MARCEL VAN DEN EYNDE (2009 2010 2011 ) E DELLA FUTURA QUARTA : - )

NEL G.P.O. IMOLESE TUBERTINI CONVIVONO BEN 7 SPECIALITA' AGONISTICHE  DELLA PESCA: PESCA AL COLPO, PESCA IN FIUME, PESCA IN MARE, ARCI PESCA, SPINNING, TROTA IN LAGO, CARPFISHING ; CON UN TOTALE DI ISCRITTI-AGONISTI CHE SUPERA ABBONDANTEMENTE LE 150 UNITA'.

G.P.O. PUO' VANTARE NEL PROPRIO PALMARES 3 VITTORIE NEL CAMPIONATO DI ECCELLENZA OLTRE A TANTI TITOLI INDIVIDUALI,  PARTECIPAZIONI AL CLUB AZZURRO E AI CAMPIONATI DEL MONDO DELLA SPECIALITA' "PESCA AL COLPO".

NEL G.P.O. (GRUPPO PESCA ORTOFRUTTICOLO) HANNO INIZIATO A PESCARE, SONO PASSATI O PESCANO ANCORA CON NOI MOLTI NOMI FAMOSI DELL'AGONISMO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE DEL SETTORE PESCA AL COLPO.

TANTO PER FARE ALCUNI NOMI:

TUBERTINI GABRIELE

TUBERTINI GLAUCO

BERGONZONI VERTER

BONSI PIERO

NERI ALBERTO

RINALDI ANGELO

CASADIO LUCIANO

MORENO RAVAGLIA

......

 
Titolo
Di angelo b. (del 21/11/2010 @ 20:10:17, in PESCA AL COLPO, linkato 2157 volte)

Nella foto "Bergonzoni Verter e Favalini Riccardo"


GARA DELLA SOLIDARIETA’ 2010

FAVALINI/BERGONZONI VINCONO LA GARA DELLA SOLIDARIETA’ 2010

articolo di Angelo Borgatti

… ma la vittoria principale è sicuramente quella di organizzatori e partecipanti, che tutti gli anni, in maniera sempre maggiore, dimostrano la propria solidarietà a chi è meno fortunato di loro!

Le tradizioni, quando sono buone, vanno mantenute e rispettate e quella della Gara della Solidarietà di Salvatore Ferrigno è ormai una tradizione, una buona tradizione che si rinnova da otto stagioni.

Ideata un po’ per caso e un po’ per scommessa nell’autunno 2003, questa bella iniziativa che abbina agonismo alieutico e solidarietà a favore dell’ANT (Associazione Nazionale Tumori) è andata via via crescendo ed ha trovato un consenso sempre maggiore tra gli agonisti della Pesca al Colpo, che si prenotano ormai un anno per l’altro per essere presenti e dare il proprio contributo.

Da quando poi il campo di gara di Ostellato, nella sua nuova sede della Covato, è tornato ad essere generoso con le sue tante breme, ecco che si rischia di non trovare posto se solo si attende un po’ nell’iscriversi.

E’ quanto è successo anche quest’anno, quando oltre alle 150 coppie presenti (capienza massima del campo gara) almeno altre 40/50 formazioni sono rimaste a secco per mancanza di posti già almeno tre mesi prima dello svolgimento.

La definizione “rimasti a secco”, comunque, non l’ho scelta a caso e mai come quest’anno definisce appieno quanto accaduto il 21 novembre scorso, quando il 300 agonisti di varie regioni dell’Italia del nord e del centro si sono schierati sulle sponde del Circondariale, per essere presenti all’evento e contendersi l’ambito monte premi, e sono stati letteralmente investiti da una perturbazione di vento e pioggia che ha sferzato gran parte dell’Italia settentrionale, rendendo particolarmente duro e difficile lo svolgimento della manifestazione. Se poi aggiungiamo che questa condizione meteo ha innegabilmente condizionato il comportamento delle breme, ecco che si completa il quadro di una giornata difficilissima sotto tutti i punti di vista. Non da meno, comunque, la grande maggioranza dei presenti ha onorato l’impegno ed è rimasta fino al termine delle bagnatissime quattro ore di gara previste.

Colpo d’occhio sicuramente suggestivo quello di Ostellato Covato prima dell’inizio delle ostilità piscatorie, con tanti bei nomi dell’agonismo di Elite e dei vari trofei di serie A come sempre presenti a questo appuntamento.

La gara, obbligatoriamente a tecnica roubaisienne, ha visto uno svolgimento classico per questo campo di gara, con una sostenuta pasturazione iniziale sulla linea dei 13 metri e con le breme che hanno iniziato quasi subito a farsi vedere. Peccato per la pioggia che, dopo poco l’inizio, si è aggiunta al vento e alla corrente del canale a peggiorare la vita dei pescatori e la pescosità del canale, di per se già difficoltosa in molti tratti.

Con il passare delle ore, le difficoltà sono aumentate, vuoi per il peggiorare delle condizioni vuoi per la difficoltà a gestire le roubaisienne sotto l’azione del vento.

Vincono questa 8^ edizione della Gara della Solidarietà Riccardo Favalini e Verter Bergonzoni del G.P.O. Tubertini di Bologna, che con oltre 19 chili di pescato regolano la coppia indipendente Paselli/Gallerani, seconda assoluta con oltre 15.000 punti; terzo gradino del podio per un’altra coppia del G.P.O. Tubertini, esattamente Francesco Minghelli e Glauco Tubertini che hanno vinto il loro settore sfiorando quota 12 chili. Pesi notevolissimi, considerando le enormi difficoltà create dal meteo, che fanno onore agli atleti che li hanno realizzati; purtroppo la regolarità non è certo il punto forte del campo gara di Ostellato Covato, e in queste condizioni meno che mai: diversi sono stati i pesi esigui, anche all’interno dello stesso settore, ma questo comunque non inficia il valore dei vincitori.

Precisa e puntuale l’organizzazione di tutta la manifestazione da parte di Ferrigno e del Team Bazza Minerva RossoBlù, che con il Presidente Paolo Rosini e Luciano e Maurizio Bazza in prima linea hanno messo all’opera una buona schiera di Soci che si sono prodigati affinché tutto filasse per il meglio.

Nel discorso finale prima delle premiazioni, svolte poco più di un’ora dopo il fine gara, il Presidente del Sodalizio bolognese Paolo Rosini ha ringraziato sia il promotore dell’iniziativa che il Team Bazza Minerva RossoBlu ed ha ricordato che in questa occasione sono stati devoluti all’ANT, per le tante iniziative di cura ai pazienti affetti da patologie tumorali organizzate da questa fondazione, 1500 euro frutto delle iscrizioni e donazioni dei partecipanti.

Un ringraziamento particolare è stato rivolto da Salvatore Ferrigno anche a tutti coloro che, al di fuori del suo Sodalizio, hanno messo in secondo piano per una domenica i loro colori sociali e si sono adoperati affinché la manifestazione avesse il giusto risalto; nella fattispecie, la Sezione FIPSAS di Ferrara, Enrico Landi del GPO Tubertini per la fattiva collaborazione sin dalla prima edizione della manifestazione, il Villaggio Natura che ha ospitato il raduno, i siti Matchfishing e Pescagonismo per la divulgazione on line, Laura e Daniele Barbieri, oltre a tutti i presenti del Team Sarfix Crevalcore, per la fattiva collaborazione e, ancora, Lidia, Romeo, Sergio, Palmiro, Fabio, Carlo, Paolo, Maurizio e Luciano e tutta la Minerva RossoBlu Team Bazza, la Rivista Noi Pescatori e, immeritatamente, il sottoscritto per queste righe.

Arrivederci al prossimo anno, con la speranza che il tempo sia più clemente ma con la certezza che la solidarietà dei pescatori, ancora una volta, non mancherà…

Le interviste

Favalini Riccardo – G.P.O. Tubertini

Ricky, per te e per la tua Società un finale di stagione in crescendo, qui ad Ostellato. 

 

Oggi eri in coppia con uno dei grandi di questo sport, un certo Verter che sembrava volesse appendere la canna al chiodo o quasi, tornando a Bologna dopo una lunga carriera ad altissimi livelli a Firenze, ma che ruggisce ancora…

“Si, come hai detto, a noi del GPO Tubertini ci sta girando piuttosto bene ultimamente qui ad Ostellato. Lo scorso week end siamo saliti sul podio dell’Italian Master come terzi assoluti con la mia squadra e le altre nostre formazioni si sono tutte piazzate comunque bene. Il giorno dopo, nel Tubertini Day, il mio amico Carletto Pezzuto ha vinto la gara mentre Verter, Martelli, Minghelli ed altri si sono piazzati nelle prime posizioni. Oggi questa vittoria assoluta nostra ed il terzo posto del podio per Glauco Tubertini e Minghelli Francesco completano un tris veramente soddisfacente, mentre altre nostre coppie si sono piazzate nei settori. In queste gare noi cambiamo spesso le formazioni o le coppie ed oggi ero con Verter Bergonzoni. E si è visto! Pensa che non voleva neppure pescare per la pioggia ed il tempo pessimo e durante la gara si è anche fermato per un’ora perché non sopportava queste condizioni. Poi ha ripreso ed ha quasi fatto il mio peso! Lui ha una grande classe in questo sport e con la sua esperienza ci sta dando una grande mano, in tutto.

 E pensa che è lui a ringraziare noi perché lo portiamo a pescare, altrimenti avrebbe già smesso!”

 

 

Raccontaci come avete impostato la gara di oggi…

“Debbo innanzi tutto ammettere di avere avuto in sorte un picchetto sicuramente molto favorevole, e in queste condizioni non guasta! Abbiamo fatto un grosso fondo iniziale con una quindicina di palle di pastura scura e terra, farcita come al solito con bigattini morti. Poi per quasi mezza gara non abbiamo dato più nulla, visto che i pesci mangiavano, anche se le abboccate erano malamente visibili a causa del riflesso e delle onde. Poi abbiamo proseguito alimentando a scodella, non in maniera eccessiva ma con regolarità. Le mie lenza sono state nell’ordine di 0.50/0.75 perché l’acqua muoveva discretamente. Verter ha usato montature anche da 1 grammo, abbastanza aperte e tutte realizzate con piombi medio/piccoli. Il nostro appoggio sul fondo è sempre stato di 20/25 centimetri per stare ben fermi sulla pastura. Come ami abbiamo montato dei 18 e dei 20 della serie 2 opaca.”

8^ GARA DELLA SOLIDARIETA’

CLASSIFICA FINALE ASSOLUTI

1       Favalini - Bergonzoni                  GPO Imolese Tubertini                           19430

2       Paselli - Gallerani                                                                                  15220

3       Minghelli - Tubertini                    GPO Imolese Tubertini                           11850

4       Landi - Martelli                           GPO Imolese tubertini                             9860

5       Palazzi - Antonioli                      Le Aquile Colmic                                    8550

6       Melloni - Colato                         Team Sarfix                                            8200

7       Galletti - Milanesi                      Alto Panaro Sensas                                7960

8       Rangoni - Pontana                    SPS Nettuno                                           6570

9       Ferrigno - Riboli                        Team Bazza                                            6510

10      Battignani - Bocci                    APSD Grosseto Colmic                            5940

11      Aureli - Muccini                        APS Bollari Miramare                              5350

12      Fabbri - Zatti                            Città del Rubicone Daiwa                         5110

13      Guaraldo - Periotto                   SPS La Torre Maver                                4700

14      Frabetti - Bordin                       Castel Maggiore Hydra                            4040

15      Ridolfi - Ferioli                          Castel Maggiore Hydra                            3390

articolo di Angelo Borgatti

 
Titolo
Di Admin G.P.O. (del 16/11/2010 @ 11:40:56, in ARCI PESCA, linkato 1182 volte)
CON LE ULTIME 4 PROVE SI E' CONCLUSO IL CAMPIONATO A.R.C.I. PESCA 2010
articolo di Danielli Stefano
 
Le ultime quattro prove del campionato A.R.C.I. , hanno sancito purtroppo per la nostra formazione un anno purtroppo deludente .
La quarta prova del campionato individuale provinciale svoltasi il 10/10 in un altrettanto deludente campo di gara ,come è diventato oggi ANITA , ha visto uno spiraglio di luce per la nostra compagine .
I due ottimi secondi posti ottenuti da Banzi e Fontana , hanno in parte bilanciato il risultato dei
due rimanenti della squadra ,Borghi con un 5° posto e Danielli con un 3° posto .
Altrettanto buona la 3° prova del provinciale BOX svoltosi il 17/10 in quel di Medelana .
 In queste gare , svolte per tutto il campionato stesso ,con la squadra divisa in due coppie poste in settori diversi, la squadra ha ottenuto 4 ottimi punti ,grazie ad 1° di settore ottenuto dalla coppia Borghi Rossella e Fontana Giovanni , che hanno ottenuto anche il peso assoluto della gara ,
e un 3° di settore ottenuto dalla coppia Banzi Giuliano e Danielli Stefano.
Nella quarta e ultima prova del campionato Provinciale a BOX svoltasi il 24/10 ad Anita ,una
sfortunata defezione della Borghi Rossella, per motivi di salute, ha costretto la squadra a presentarsi con soli due componenti che altro non hanno potuto fare che ottenere due ultimi posti
nei loro rispettivi settori, compromettendo così pesantemente la loro già poco rosea classifica .
Male anche la ultima prova del campionato Provinciale a coppie svoltasi il 31/10 ad Anita.
In un campo di gara dove in questo periodo la qualità delle catture fa la differenza , le nostre due
coppie hanno dovuto fare i conti con chi è stato più fortunato di loro .
La coppia Borghi – Fontana si è dovuta accontentare di un 3° di settore avendo accumulato poche catture . La coppia Banzi-Danielli   pur avendo accumulato un numero considerevole di catture
composte da Breme ,si è dovuta accontentare di un 4° posto avendo avuto nel loro settore concorrenti che con un numero molto minore di catture ,ma composte da Carassi di grossa taglia.
Tirando le somme , alla fine dei campionati la squadra ha ottenuto le seguenti classifiche
11° posto nel campionato Regionale BOX
45° posto nel campionato di Coppa Italia BOX
8° posto nel campionato Provinciale BOX
13° posto nel campionato Provinciale Individuale per Fontana Giovanni
16° posto nel campionato Provinciale Individuale per Borghi Rossella
21° posto nel campionato Provinciale Individuale per Banzi Giuliano
29° posto nel campionato Provinciale Individuale per Danielli Stefano
Non essendomi giunta la classifica finale del campionato Provinciale Coppie ,ne do notizia facendo
fede con la classifica valevole dopo la terza prova .
17° posto per la coppia Borghi-Fontana
25° posto per la coppia Banzi-Danielli
Con questo aggiornamento si conclude per questo anno, il notiziario che riguarda la squadra che
ha partecipato ai campionati A.R.C.I. Pesca F.I.S.A.
Sperando di esse stato all'altezza del mio compito di redattore e portavoce della nostra squadra,
do appuntamento a chi ha seguito le nostre avventure al prossimo hanno che ci vedrà di nuovo
impegnati nei campionati A.R.C.I. speriamo con risultati migliori.
 
Articolo di Danielli Stefano
responsabile del settore squadre A.R.C.I. Pesca
 
 
 
 
Titolo

CAMPIONATO REGIONALE E.R. TROTA IN LAGO - LAGHI SAPABA DI BOLOGNA - 15 NOVEMBRE 2009

Prova del regionale E.R. Trota in lago svoltasi il 15 novembre 2009 presso i laghi FIPSAS - SAPABA di Bologna

 

Benvenuto 
Ci sono 149 Utenti collegati


Form Object


< gennaio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

RICORDATI DI CONDIVIDERE QUESTA PAGINA CON I TUOI MIGLIORI AMICI SU:



Titolo
ARCI PESCA (31)
ATTIVITA' SOCIALI E RICREATIVE (7)
CAMPIONATI MONDIALI (7)
CARPFISHING (29)
CURIOSITA' (20)
DOCUMENTI (9)
EVENTI (24)
FIUMI ITALIANI (2)
GARE AD INVITO (20)
ITINERARI (19)
LEDGERING FEEDER (6)
NEWS G.P.O. (9)
PASTURE e ATTREZZATURA (10)
PERSONAGGI (2)
PESCA A MOSCA (1)
PESCA AL COLPO (73)
PESCA IN FIUME (5)
PESCA IN MARE (6)
REGOLAMENTI (1)
SCRIVONO DI NOI (16)
SPECIE ITTICHE (30)
SPINNING (60)
TECNICHE (5)
TEMATICHE AMBIENTALI (25)
TROTA IN LAGO (12)

Catalogati per mese:
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019

Gli articoli piu' cliccati

Titolo

VIDEO GPO CHANNEL IN PRIMO PIANO


 


Titolo
VI PIACCIONO I NOSTRI ARTICOLI?

 NON POSSO STARNE SENZA!
 MOLTISSIMO
 MOLTO
 ABBASTANZA
 COSI' COSI'
 NON MI ESPRIMO
 POCO
 POCHISSIMO
 LI ODIO!





17/01/2019 @ 19:18:21
script eseguito in 219 ms


Ambiente e natura



 

Segnalato da
Web Directory Gratuita

Segnalato da:
www.aggiungisito.it

Googlerank, pagerank di Google

Segnalato su: Aristotele, motore di ricerca Italiano

Click Web

METEO DA 3BMETEO.COM