\\ Home Page : Articolo : Stampa
ITINERARI IN ACQUE "LIBERE"
Di Admin G.P.O. (del 31/12/2010 @ 00:01:35, in CARPFISHING, linkato 7327 volte)

ITINERARI IN ACQUE "LIBERE"
articolo di Davide Cattabriga del Team Kappotto


La tecnica del carpfishing (pesca alla carpa) può essere effettuata in diversi siti, a partire da grandi laghi e fiumi per finire in cave e canali anche di modeste dimensioni, quello importante è accertarsi della presenza del ciprinide all'interno dello specchio o corso d'acqua in cui si ha l'intenzione di cimentarsi con questa piacevole tecnica. Prendendo come punto di riferimento Bologna elencherò le zone adibite all'esercizio del carp-fishing.

ZONA 1

OVVERO ZONA IN CUI è CONSENTITA LA PESCA NOTTURNA ESCLUSIVAMENTE A FONDO SENZA L'USO DI NESSUN TIPO DI GALLEGGIANTE E CON ESCHE E PASTURE VEGETALI O SFARINATI. GLI ESEMPLARI CATTURATI DEVONO ESSERE IMMEDIATAMENTE RILASCIATI ED è VIETATO L'USO E LA DETENZIONE DEL CESTINO.
-fiume Reno(con zona c.f quindi tre canne e possibilità di pescare di notte da Cà delle curve alla confluenza del torrente Samoggia)
-torrente Santerno(con zona c.f 3 canne dal ponte della via Emilia al ponte della ferrovia Bologna-Ancona)
-canale lorgana(con zona c.f dal ponte di via Morgone al confine con la provincia di Ferrara)
-bacino Brasimone (PESCA CONSENTITA CON 1 SOLA CANNA sull'intero perimetro ad esclusione del tratto individuato a zona di ripopolamento e frega)
-bacino di Suviana (PESCA CONSENTITA CON UNA CANNA!!) in riva sinistra,dal campeggio fino all'ancoraggio a terra delle boe di delimitazione dell'area di carico e scarico della diga.

Queste come già detto erano le zone in cui si ha la possibilità di pernottare altrimenti bisogna attenersi agli orari previsti dal calendario di pesca. Altro posto però in cui si ha la possibilità di pernottare ma che non risulta su calendario è la cava di S.Lorenzo a Sasso Marconi..tale cava ha una buona popolazione di carpe di taglia media "priva"di regolamento, acqua libera con possibilità di utilizzo di natante e come SEMPRE si consiglia l'utilizzo di un giubotto di salvataggio.
Per chi invece non ha la possibilità o la voglia di passare più giorni a pescare state tranquilli pescare a c.f non vuol dire per forza fare sessioni di più giorni e non è detto che i risultati non manchino comunque!! Chiunque può pescare a carpfishing quando e dove vuole e non necessariamente con tre canne (atteniamoci sempre ai regolamenti delle categorie di acque e della zona! informiamoci quindi prima di partire!) esistono tanti canali tipo l'emiliano romagnolo (fate attenzione alle rive di cemento che non sono molto sicure per la loro struttura) in cui la carpa è presente anche di notevole taglia..canali nel ferrarese o ad Argenta (credo che alcuni siano consciuti da tutti..tipo: circondariale ,navigabile, cavalletta, lorgana, botte, le due garda, ecc).

E a chi non piace il canale?

 Esistono cave in cui si pratica carpfishing, quella a me più cara è il lago rossobasso, meglio conosciuto come lago di Varignana. A dire il vero son due laghi e io prendo in esame quello no kill famoso per la preseza di lucci, ma per chi volesse passare una bella giornata in mezzo a un ambiente collinare quello è uno ottimo speccho d'acqua dove lanciare le nostre boiles e il divertimento non manca..le carpe son presenti in buon numero e vi faranno divertire con emozionanti combattimenti. Per quanto riguarda i regolamenti si pesca con una canna e amo SENZA ARDIGLIONE, 1 kg max di pastura, vietato esca viva o larva carnaria sulle rive del lago. Comunque troverete il regolamento, in caso mi sia scordato qualcosa. per ora concludo qua non venendomi in mente nient'altro.

un saluto a tutti sempre a disposizione per eventuali approfondimenti..

articolo di Davide Cattabriga del Team Kappotto