\\ Home Page : Articolo : Stampa
BOTTATRICE - LOTA LOTA
Di Admin G.P.O. (del 01/04/2011 @ 22:22:14, in SPECIE ITTICHE, linkato 3932 volte)
 
BOTTATRICE - LOTA LOTA
 
Lota lota, conosciuto comunemente come bottatrice, è il solo pesce d'acqua dolce appartenente alla famiglia dei Gadidae, comprendente molte specie di pesci d'acqua salata dell'ordine Gadiformes.
 
Distribuzione e habitat
La bottatrice ama le acque lacustri purché limpide e stagnanti, dove può stazionare sul fondo e nascondersi sotto le radici delle piante o in qualche cavità. È diffusa nel vasto territorio circumartico (Russia, Canada, Fennoscandia) nonché in Italia (lago Maggiore, lago d'Iseo, di Como e Garda) ed in Francia.
 
Descrizione
Presenta un corpo allungato, a sezione circolare, coperto di piccole scaglie lisce con pelle vischiosa. Alla bocca, molto larga, due barbigli. Possiede due dorsali, la prima delle quali è breve mentre la seconda è molto lunga. L'anale è allungata, le pettorali ampie e robuste. La pinna caudale è tondeggiante. La livrea presenta un fondo che varia dal bruno al verde al giallastro, marmorizzato di bruno (così come le pinne). Il ventre è quasi bianco.
 
Raggiunge una lunghezza massima di 180 cm, per un peso massimo di 34 kg, tuttavia è più comune imbattersi in esemplari dai 25 ai 100 cm con un peso di 8 kg.
 
Riproduzione
La fregola avviene in inverno, tra novembre e marzo, a seconda della zona geografica. I maschi arrivano per primi nei luoghi di deposizione. Si può affermare che avviene una riproduzione di gruppo, poiché tutti i riproduttori spingono verso il centro, formando un groviglio di corpi, ed emettendo uova e sperma. Le uova sono giallo-ambra, con un diametro intorno a 1 mm. L'incubazione dura da 30 a 70 giorni, a seconda della temperatura.
 
Alimentazione
La bottatrice è un pesce molto vorace: caccia pesci più piccoli, invertebrati ed anche pesci morti. Si alimenta solo di notte o in caso di intorbidamento delle acque.
 
Predatori
Durante le fasi giovanili può essere preda di lucci, black bass e persici reali.
 
Pesca
Viene spesso pescato di notte dai pescatori di anguille, e anche a scopo industriale, essendo una fonte di olio e usata per la preparazione di farina di pesce. Il suo fegato, essiccato e salato, è commerciato in molte zone d'Europa.
 
Ha carni prelibate, molto apprezzate.