CLUB AZZURRO SENIORES 2010 - 11 OTTOBRE 2010 - GPO IMOLESE TUBERTINI - LA POLISPORTIVA DELLA PESCA

 
 

Immagine
 Fiume Mincio - Peschiera - Verona... di Admin G.P.O.
 
"
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.

Lucio Anneo Seneca
"
Seguici: 
Titolo
 
\\ Home Page : Articolo
Titolo
Ricordati di condividere questo articolo prima dei tuoi amici:

 
CLUB AZZURRO SENIORES 2010 - 11 OTTOBRE 2010
Di Admin G.P.O. (del 11/10/2010 @ 10:11:34, in SCRIVONO DI NOI, linkato 2262 volte)
11/10/2010
CLUB AZZURRO SENIORES 2010
 Articolo di Marco Rosellini per Noi Pescatori
 
A MASSIMO VEZZALINI IL CLUB AZZURRO SENIORES 2010
Con sole 7 penalità in 5 gare valide Massimo Vezzalini, della società ASD NOI, si è brillantemente aggiudicato il Club Azzurro 2010.
L’esperto agonista, dopo essere partito con un 5° posto non soddisfacente, ha inanellato una serie impressionante di 1° e 2° posti dominando letteralmente questa difficile competizione.
Ci piace segnalare che per lui è un ritorno alla maglia azzurra molto gradito che corona una lunga carriera costellata di molti successi.
Resi i dovuti onori al bravo vincitore vediamo in dettaglio come sono andate le ultime due gare.
Anche quest’anno nei giorni 18 e 19 settembre si sono svolte sul canale Fissero Tartaro a Garolda (MN) le ultime due prove del Club Azzurro Seniores 2010.
L’onore e l’onere dell’organizzazione di queste due importanti gare è toccato alla società APS Voltese Colmic; sotto l’attenta guida del Direttore di Gara Cristian Toffalini i ragazzi mantovani hanno lavorato molto bene, predisponendo anche un’ottima segnaletica e vari sacchi per raccogliere l’immondizia sul campo gara: bravi.
Preciso ed ineccepibile anche l’operato del Giudice Antonio Fusconi ben coadiuvato dalla “bandiera” Adriano Fumagalli.
Abbiamo notato con piacere la presenza sul campo del CT Rudy Frigeri e di diversi componenti la Squadra nazionale che ha appena conquistato uno splendido bronzo europeo in Portogallo.
Il regolamento particolare del Club Azzurro prevedeva che si disputassero 6 gare, di cui la peggiore venisse scartata; i primi 5 classificati andranno a comporre la Nazionale 2011 con altri 5 scelti tecnicamente dal CT nella Nazionale uscente e con l’aggiunta del Campione Italiano Individuale 2010.
I classificati dal 26° al 30° resteranno nel Club anche nel 2011, mentre coloro i quali arriveranno dopo il trentesimo posto usciranno dal Club ma avranno il diritto di accedere alla prima prova del Campionato Italiano Individuale del 2011.
Per queste gare mantovane era previsto l’utilizzo delle sole canne inglesi di misura massima di 5 metri (anche per sondare il fondo), 15 litri di pastura comprensivi di mais e canapa, ¾ di litro di fouilli e 50 gr. di ver de vase solo come innesco; i ver de vase erano l’unica esca consentita.
Altro limite da osservare è stato quello della distanza minima di pesca dalla riva: 20 metri.
Purtroppo, a causa di impegni imprevisti ed improrogabili, un concorrente non si è presentato, quindi un settore è risultato tecnico di 9 concorrenti.
Il campo gara è stato numerato con il regolamento internazionale, da valle verso monte; alle estremità hanno pescato 5+5 stoppers che si sono giocati 4 posti per il Club Azzurro 2011; tra la 5^ e la 6^ gara vi è stata l’inversione dei picchetti tra i primi e gli ultimi della 5^ prova.
Il campo di gara lombardo, recente teatro dei Campionati Mondiali giovanili, ha mostrato ai 50 aspiranti alla maglia azzurra tutte le sue difficoltà tecniche.
Infatti, poiché, come accennato sopra, queste due prove prevedevano la tecnica obbligatoria inglese, la pesca è risultata difficile anche a causa della piccola taglia delle catture che sono state quasi esclusivamente composte da piccole plaquette di circa 15/20 grammi.
Già dalla gara del giovedì era apparso evidente che realizzare pesi superiori a 1 kg con le sole plaquette non era facile; infatti in gara le previsioni sono state pienamente confermate dai risultati.
I pesi finali dei concorrenti sono stati molto simili tra loro, quindi una cattura di un pesce di taglia rilevante ha fatto risalire anche molte posizioni.
5^ prova
Nella prima delle due prove le condizioni atmosferiche sono state particolarmente difficili, infatti il cielo è stato molto coperto con forti piogge e folate di vento che scuotevano violentemente gli ombrelloni (qualcuno ha anche ceduto).
Pochissimo pubblico ha assistito alla gara, ma a parer nostro sotto l’aspetto tecnico la competizione è stata altamente tecnica; chi non ha saputo pescare bene, o chi ha cercato il pesce grosso a tutti i costi, è inesorabilmente saltato; invece chi ha cercato per tre ore le piccole breme con concentrazione e pazienza si è sempre piazzato bene, magari non ha vinto il suo settore perchè qualcuno ha trovato un pesce di taglia che lo ha battuto, ma si è sempre piazzato nelle posizioni di alta classifica.
Noi crediamo che non sia obbligatorio catturare sempre chili e chili di pesce per far sì che la gara risulti bella; il garista bravo si vede soprattutto quando ci sono da catturare non molti pesci e vanno pescati bene.
L’acqua del canale si muoveva abbastanza verso valle, mentre il vento soffiava violentemente in direzione opposta; con queste condizioni di luce è risultato difficile veder bene l’astina del galleggiante; a fine gara abbiamo sentito diversi concorrenti lamentarsi di questa scarsa visibilità.
La linea di pesca più battuta è stata intorno ai 25/30 metri, alcuni anche più lontano, e la precisione nel lancio di piccole palline di terra e fouilli ha avuto la sua grande importanza per il risultato finale. Le tecniche maggiormente usate sono state con galleggianti fissi e scorrevoli con pesi varianti tra i 10 ed i 18 grammi, ami di misure comprese tra il 14 ed il 20, piombature con sotto pochi pallini, a volte anche scalati, innesco di 3 o 4 ver de vase.
La pasturazione più frequente è stata effettuata con palle di terra e fouilli dure all’inizio, lanciate anche a mano, e poi alimentate con palline di terra e fouilli a scoppiare durante la gara, con una certa frequenza.
Le mangiate sono state più numerose pescando a sfiorare o appena staccati dal fondo; i pesci catturati sono stati in prevalenza piccole breme, alcune acerine, piccoli lucci perca, rari carassi, qualche piccola carpetta e alcune breme degne di tale nome (molto poche).
Al termine della prova la classifica con lo scarto applicato vede al comando Massimo Vezzalini della società ASD Noi con sole 5 penalità, lo segue Andrea Gelli della ASD LP Valdera L. Pontederese Colmic con 9 punti; con lo stesso punteggio vi è anche Giuliano Prandi della Lenza Emiliana Tubertini che ha realizzato il maggior peso assoluto di giornata con kg 2,560 grazie anche alla cattura di una splendida brheme di oltre 1 kg. Bravo.
Tra gli stoppers i due mini settori sono stati vinti da Otello Califano della società SPS F.lli Campana Maver e da Fabio Negri della Ravanelli Trabucco.
Naturalmente i conti si faranno solo alla fine, i punteggi sono molto vicini tra loro, quindi tutto è ancora da decidere, vedremo domani cosa succederà; certamente i concorrenti che oggi sono andati male studieranno i loro errori e nell’ultima gara daranno il massimo per recuperare le posizioni perse.
6^ prova
Dopo una notte in cui si sono scatenati violenti temporali, domenica mattina un sole prima timido e poi sempre più presente ha finalmente illuminato il campo di gara.
Il canale Fissero Tartaro si è presentato con acque piatte e leggermente andanti verso valle.
Alle ore 10 è stato dato il segnale di inizio e subito abbiamo potuto notare che i pesci erano ben presenti ed affamati.
La pescata si è sviluppata allo stesso modo del giorno precedente, alla ricerca delle piccole breme.
Stesse tecniche e, forse, maggior utilizzo dei galleggianti fissi che, vista la mancanza del vento che aveva increspato le acque il giorno prima, consentivano di leggere meglio le sospettose mangiate, specialmente in starata, delle piccole breme.
Anche oggi la prova si è svolta regolarmente e chi ha pescato bene ha vinto o si è piazzato nelle posizioni di vertice del settore.
La media del pescato si è alzata portandosi oltre 1,2 kg e il più bravo di tutti è stato Stefano Premoli dell’Oltrarno Colmic con kg 2,590.
I settori sono stati vinti da Marco Solfanelli, Moreno Ravaglia, Stefano Premoli e Fabio Tesconi.
Per quanto riguarda gli stopper hanno vinto i due mini settori Luca Zazzeron dei Pescatori Padovani Tubertini e da Alberto Costarelli SPS Goldenfish Tubertini.
Trascorse le tradizionali 3 ore la competizione è terminata e sono cominciate le solerti e precise operazioni di pesatura; il toto promozione ha cominciato a “galoppare” sulle sponde e i commenti si sono intrecciati vorticosamente.
Finalmente i dati sono arrivati nel pc del Giudice di Gara che dopo pochi minuti ha emesso le sue inappellabili sentenze.
Dunque, nell’ordine di classifica, sono stati promossi nella Squadra nazionale del 2011: Vezzalini Massimo ASD NOI con punti 7, Solfanelli Marco PC Bastia con punti 10, Ravaglia Moreno ASD GPO Imolese Tubertini con punti 11, Premoli Stefano Polisportiva Oltrarno Colmic con punti 13 e Fini Andrea con punti 13,5.
I nostri più vivi complimenti a tutti e cinque per lo splendido torneo disputato.
Crediamo sia giusto spendere due parole anche per Fabio Tesconi della APPS Lenza Aglianese Maver perché questo agonista è molto giovane ed è rimasto fuori dalla Nazionale solo per ½ punto; ma la classe non è acqua ed il bravo Stefano avrà sicuramente modo di rifarsi negli anni prossimi.
Allo stesso modo vogliamo citare lo sfortunato Govi Gino che, a parità di punti con chi lo precede, esce dal Club Azzurro con sommo dispiacere.
La classifica finale degli stopper ha visto salire nel Club Azzurro 2011 Lazzeretti Gianni, Califano Otello, De Gioia Michele e Zazzeron Luca.
Crediamo che questo difficile torneo si sia disputato con una buona regolarità, infatti basta vedere i nomi dei promossi per rendersi conto che sono tutti pescatori che frequentano da anni le più importanti gare nazionali ed internazionali, quindi non sono capitati lì per caso ma grazie alle loro grandi capacità tecniche.
Concludiamo queste nostre cronache augurando a tutta la Nazionale i maggiori successi possibili per il prossimo 2011.
 
 
CLASSIFICA FINALE
1 VEZZALINI Massimo A.S.D. Noi MO 7
2 SOLFANELLI Marco P.C. Bastia PG 10
3 RAVAGLIA Moreno ASD G.P.O. Imolese (Tubertini) BO 11
4 PREMOLI Stefano Polisportiva Oltrarno (Colmic) FI 13
5 FINI Andrea Polisportiva Oltrarno (Colmic) FI 13,5
6 TESCONI Fabio A.P.P.S. Lenza Aglianese (Maver) PT 14
7 GELLI Andrea ASD L.P. Valdera L. Pontederese (Colmic) PI 15
8 PRANDI Giuliano Lenza Emiliana (Tubertini) BO 15
9 CAVANI Paolo A.S.D. Noi MO 15
10 CARRARO Simone Lenza Emiliana (Tubertini) BO 16
 
 
CLASSIFICA FINALE STOPPERS
1 LAZZERETTI Gianni ASD L.P. Valdera L. Pontederese (Colmic) PI 7
2 CALIFANO Otello S.P.S. F.lli Campana (Maver) MI 9
3 DE GIOIA Michele Polisportiva Oltrarno (Colmic) FI 11
4 ZAZZERON Luca Pescatori Padovani (Tubertini) PD 13
5 MINGHELLI Francesco ASD G.P.O. Imolese (Tubertini) BO 13
6 COSTARELLI Alberto S.P.S. Goldenfish (Tubertini) MC 14
7 BIANCHINI Maurizio S.P.S. Goldenfish (Tubertini) MC 15
8 LIVERANI Leopoldo ASD Val D’Amone (Tubertini) RA 16
9 MARTINELLI Cristiano Nuova L. Montecatinese (Madras Maver) PT 16
10 NEGRI Fabio S.P.S. Ravanelli (Trabucco) CR 17,5
 
Articolo di Marco Rosellini per Noi Pescatori

 

 
I commenti sono disabilitati.

Benvenuto 
Ci sono 1566 Utenti collegati


Form Object


< febbraio 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
 
             

RICORDATI DI CONDIVIDERE QUESTA PAGINA CON I TUOI MIGLIORI AMICI SU:



Titolo
ARCI PESCA (31)
ATTIVITA' SOCIALI E RICREATIVE (7)
CAMPIONATI MONDIALI (7)
CARPFISHING (29)
CURIOSITA' (20)
DOCUMENTI (9)
EVENTI (24)
FIUMI ITALIANI (2)
GARE AD INVITO (20)
ITINERARI (19)
LEDGERING FEEDER (6)
NEWS G.P.O. (9)
PASTURE e ATTREZZATURA (10)
PERSONAGGI (2)
PESCA A MOSCA (1)
PESCA AL COLPO (73)
PESCA IN FIUME (5)
PESCA IN MARE (6)
REGOLAMENTI (1)
SCRIVONO DI NOI (16)
SPECIE ITTICHE (30)
SPINNING (60)
TECNICHE (5)
TEMATICHE AMBIENTALI (25)
TROTA IN LAGO (12)

Catalogati per mese:
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020

Gli articoli piu' cliccati

Titolo

VIDEO GPO CHANNEL IN PRIMO PIANO


 


Titolo
VI PIACCIONO I NOSTRI ARTICOLI?

 NON POSSO STARNE SENZA!
 MOLTISSIMO
 MOLTO
 ABBASTANZA
 COSI' COSI'
 NON MI ESPRIMO
 POCO
 POCHISSIMO
 LI ODIO!





18/02/2020 @ 01:47:43
script eseguito in 130 ms


Ambiente e natura



 

Segnalato da
Web Directory Gratuita

Segnalato da:
www.aggiungisito.it

Googlerank, pagerank di Google

Segnalato su: Aristotele, motore di ricerca Italiano

Click Web

METEO DA 3BMETEO.COM