ABITUDINI E MIX - SPECIALE CARP FISHING - GPO IMOLESE TUBERTINI - LA POLISPORTIVA DELLA PESCA

 
 

Immagine
 Riccardo Favalini durante la pasturazione pesante al 4 Memorial Marcel Van Den Eynde 2012... di Admin G.P.O.
 
"
La terra non è soltanto proprietà privata dei singoli uomini, vi sono anche estensioni di monti e di valli che sono proprietà di tutti, ricchezza comune della Patria e che hanno bisogno di braccia che le curino, di occhi che le vigilino, di soldati insomma, di sentinelle, che le difendono da qualunque nemico.

Adriana Moreno
"
Seguici: 
Titolo
 
\\ Home Page : Articolo
Titolo
Ricordati di condividere questo articolo prima dei tuoi amici:

 
ABITUDINI E MIX - SPECIALE CARP FISHING
Di SiMoN (del 30/12/2010 @ 23:33:31, in CARPFISHING, linkato 5877 volte)

ABITUDINI E MIX - SPECIALE CARP FISHING

articolo di Simone Finocchi del Team Kappotto

Ciao ragazzi, siamo all' inizo... Questo sito sta iniziando a prendere forma.
Volevo passarvi qualche consiglio utile ,sempre presente sul mio taccuino, inerente ad 
abitudini, alimentazione ed esche preferite dalle nostre amiche carpe: 

Le abitudini:

FINE FEBBRAIO

Appena è passato l'inverno, le carpe sono ancora riunite in piccoli gruppi e sono presenti in acque profonde, dove vi sono buche e magari sorgenti o piccoli affluenti, che hanno una temperatura più accettabile a causa dell'inversione termica. Inoltre dobbiamo tenere d'occhio i posti più esposti al sole e quelli più riparati dal vento. Altre caratteristiche che può avere il posto scelto dalle nostre amiche carpe, possono essere fondali regolari, senza vegetazione, ma con acque limpide, dove il fondo è ricoperto da limo. Altre invece, preferiscono restare ancora nel fango del fondale per proteggersi dal freddo, e magari sono ancora in "letargo", anche se è una definizione inesatta, in quanto la carpa, essendo a sangue freddo, vive in base alla temperatura che vi è nell'ambiente che la circonda, influenzando le sue azioni. L'orario migliore per la pesca della carpa, risulta nelle ore più calde, dalle 12 di mattina fino a metà pomeriggio o fino al tramonto nelle giornate particolarmente buone. L'attività della carpa in questo periodo è in base alla temperatura dell'acqua. Le catture possibili saranno comunque molto soddisfacenti, in quanto le carpe attive sono le più grandi.

FINE MARZO

Le acque si cominciano a riscaldare. Questo processo è tanto più veloce in specchi d'acqua piccoli, e ovviamente risulterà più lento in specchi d'acqua grandi. Inoltre viene 
rallentato da vari agenti atmosferici. Proprio a questo riscaldamento dell'acqua, la carpa si posiziona nelle acque più basse, che si scaldano prima, facendo nascere microrganismi di cui la carpa si nutre. La sera, dopo il tramonto, le carpe tornano sul fondo in cerca di tepore. Altri posti che vengono scelti, sono fondali in pendenza, dove trovano cibo e una temperatura accettabile, e i probabili rovesci primaverili non la possono disturbare.

A MAGGIO

La carpa rimane nelle acque basse fino al tramonto, e la loro attività è rivolta ad 
immagazzinare più cibo possibile per prepararsi alla frega, ormai imminente, cercando cibo e un posto dove deporre le uova. Solitamente si orientano verso le zone dove sono nate loro stesse, erbai, canneti, lanche, ecc.

LA FREGA

Durante il periodo della frega, è ovviamente vietato la pesca della carpa, e solitamente 
questo periodo va dal 15 maggio a fine giugno. 

FINITA LA FREGA

Finita la frega, le carpe sono ancora riunite in gruppetti, ma giorno dopo giorno tendono a dissociarsi. Continuano inoltre a fare i soliti tragitti, e ciò ci permette di poterla catturare facilmente. Ambienti dove trovarle sono le prossimità di torrenti, affluenti, sorgenti sotterranee, o tutti i posti ben ossigenati e freschi. Le carpe sono solitamente nel sottoriva adesso, e bisogna stare attenti a non fare rumori molesti.

DA LUGLIO A META' SETTEMBRE

Si avrà una situazione che varierà con la temperatura. Quando ci sarà molto caldo, le carpe mangeranno di sera e di notte, quando vi è fresco, mentre negli altri periodi del giorno tenderanno a restare ferme. I periodi in cui possono mangiare anche di giorno, saranno durante e dopo i temporali, che rinfrescano le acque e le ossigenano. Dunque è sempre meglio pescare anche nelle zone dove il vento increspa l'acqua, in quanto la ossigena, e magari all'ombra di qualche albero. Diciamo che da metà agosto, le acque rinfrescate dai temporali, danno le condizioni migliori per la carpa, ed esse cominciano come in primavera a muoversi, seguendo il loro solito tragitto.

INIZIO OTTOBRE

La temperatura si abbassa di molto (dai 8 ai 17°C), ma il processo di raffreddamento 
dell'acqua è molto lento, in quanto trattiene di più il calore. Si ha un'accelerazione di 
raffreddamento quando vi sono perturbazioni. A novembre-dicembre iniziano le prime brinate, e la temperatura si abbassa ancor di più. A 4°C l'acqua diventa più densa, e la parte più ricca di ossigeno e fredda, scende sul fondo, al contrario di ciò che succede in primavera. I venti pensano poi a rimescolare gli strati e a uniformare la temperatura. Questo abbassamento di temperatura non significa però che le carpe non cerchino cibo, anzi! siccome devono immagazzinare cibo per l'inverno, sono ancora attive, sebbene in gruppo e in acque più profonde. Bisogna essere molto attenti nell'osservare lo specchi d'acqua e capire dove possono essere rintanate la carpe, per riuscirne a pescare, in quanto riducono di molto i loro spostamenti.

L'INVERNO

Con l'arrivo dell'inverno i giorni sono sempre più freddi, e solitamente si smette di 
pescare la carpa. Però se qualche specchio d'acqua ferma non ghiaccia, e ci sono giornate piacevoli, vi è ancora la possibilità di catturare qualche bella carpa. Comunque anche nelle prossimità di affluenti e torrenti che creano profonde buche che hanno temperature accettabili, è possibile catturare, come nei pressi di canali che derivano da centrali idroelettriche, che servono per il riscaldamento delle turbine. Qui i pesci rimangono sempre attivi, ed è probabile catturare qualcosa. Molto importante è che la profondità sia di minimo tre o quattro metri e in prossimità di erbai e canneti, dove vi è dunque la possibilità di trovare cibo.

Alcuni MIX:

_50/50_

SEMOLINO 350 g
FARINA DI SOYA TOST 250 g
fARINA DI MAIS 200 g
LATTE IN POLVERE 200 g

Questo mix è detto anche "carrier mix" perchè è un mix di partenza dal quale possono essere fatti tagli di ogni genere, ad esempio togliendo dal totale un 10-15 % e sostituirlo confarina di pesce, birdfood,farine di origine vegetele o animale a seconda dei vostri scopi.



_HNV_

FARINA DI MAIS 200 g
SEMOLINO 350 g
FARINA DI SOYA TOST 200 g 
CASEINA 250 g

Questo mix è chiamato HNV( High Nutritional Value) perchè la sua particolarità è il suo alto valore nutrizionale dato dalle proteine del latte,quale la caseina. E' un mix da usare con la massima cautela PERchè a lungo termine potrebbe saziare il pesce;consigliato nelle stagioni in cui è necessario apportare una buona quantità di proteine e nelle pescate veloci in inverno ed inizio primavera.

Alcune ricette:

_Mix primaverile_ Proteine grassi e carboidrati

BIRDFISH MIX

SEMOLINO 200 g
FARINA DI sOYA TOST 200 g
fARINA DI MAIS 200 g
GLUTINE DI MAIS 100 g
BIRDFOOD 100 g
LATTE IN POLVERE 100 g
FARINA DI CRISALIDE 100 g

Aroma Frutta 6 ml
Csl 20 ml
NHDC Sweetner 8 ml
Olio essenziale 
Bergamotto 6 g.

8 Uova



_Mix estivo_ Carboidrati e proteine

FISHMEAL MIX

SEMOLINO 200 g
FARINA DI SOYA TOST 200 g
FARINA DI MAIS 200 g
FARINA DI ARINGA 100 g
FARINA DI CECI 100 g
LATTE IN POLVERE 100 g
FARINA DI RISO 50 g

Aroma Green Lipped Mussel 
o Fruttato 5 ml
Melassa 30 ml
NHDC Sweetner 6 ml
Olio essenziale
Black Pepper 9 g.
Multimino 25 ml

8 uova



_Mix autunnale_ Proteine e grassi

BIRDFISH MIX SPEZIATO

FARINA DI SOYA GRASSA 300 g
SEMOLINO 200 g
FARINA DI MAIS 150 g
LATTE IN POLVERE 150g
FARINA DI ARINGA 150 g
SPEZIE IN POLVERE 20 g

Aroma Sweet Spice 8 ml
Melassa 15 ml
NHDC Sweetner 8 ml

Liquid Liver 20 ml
Olio essenziale
Black Pepper 6 g.
1 cucchiaio di olio d' oliva

10 uova



_Mix invernale_ Proteine e pochi grassi

HNV MIX

FARINA DI MAIS 200 g
SEMOLINO 350 g
FARINA DI SOYA TOST 200 g 
CASEINA 250 g

10 albumi

Questo è un mix che si potrebbe usare anche senza parte liquida ma ognuno è libero di 
apportare modifiche rispetto alle proprie esigenze. Non esagerare con la pasturazione soprattutto in questa stagione. Un sacchetto in pva riempito di pellet e qualche boiles spezzettata sarà già sufficiente per creare una grande attrazione attorno all' innesco.
Queste sono ricette semplici veloci ed abbastanza economiche. Con qualche modifica in base alle esigenze di ognuno di noi, si riveleranno molto efficaci.I vari componenti sono facilmente reperibili in un qualsiasi mulino o negozio specializzato.

Spero di esservi stato utile! Alla prossima e.........

IN CULO ALLA BALENA!!! 

articolo di Simone Finocchi del Team Kappotto


 

 
I commenti sono disabilitati.

Benvenuto 
Ci sono 2506 Utenti collegati


Form Object


< settembre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
       
             

RICORDATI DI CONDIVIDERE QUESTA PAGINA CON I TUOI MIGLIORI AMICI SU:



Titolo
ARCI PESCA (31)
ATTIVITA' SOCIALI E RICREATIVE (7)
CAMPIONATI MONDIALI (7)
CARPFISHING (29)
CURIOSITA' (20)
DOCUMENTI (9)
EVENTI (24)
FIUMI ITALIANI (2)
GARE AD INVITO (20)
ITINERARI (19)
LEDGERING FEEDER (6)
NEWS G.P.O. (9)
PASTURE e ATTREZZATURA (10)
PERSONAGGI (2)
PESCA A MOSCA (1)
PESCA AL COLPO (73)
PESCA IN FIUME (5)
PESCA IN MARE (6)
REGOLAMENTI (1)
SCRIVONO DI NOI (16)
SPECIE ITTICHE (30)
SPINNING (60)
TECNICHE (5)
TEMATICHE AMBIENTALI (25)
TROTA IN LAGO (12)

Catalogati per mese:
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020

Gli articoli piu' cliccati

Titolo

VIDEO GPO CHANNEL IN PRIMO PIANO


 


Titolo
VI PIACCIONO I NOSTRI ARTICOLI?

 NON POSSO STARNE SENZA!
 MOLTISSIMO
 MOLTO
 ABBASTANZA
 COSI' COSI'
 NON MI ESPRIMO
 POCO
 POCHISSIMO
 LI ODIO!





27/09/2020 @ 03:47:19
script eseguito in 143 ms


Ambiente e natura



 

Segnalato da
Web Directory Gratuita

Segnalato da:
www.aggiungisito.it

Googlerank, pagerank di Google

Segnalato su: Aristotele, motore di ricerca Italiano

Click Web

METEO DA 3BMETEO.COM