TUTELA DEI PESCI - CONSIDERAZIONI SULL'UTILIZZO CORRETTO DEGLI AMI - GPO IMOLESE TUBERTINI - LA POLISPORTIVA DELLA PESCA

 
 

Immagine
 Sgargi Piero in azione al Winte... di Admin G.P.O.
 
"
IL BLOG DEL G.P.O. IMOLESE TUBERTINI?
è il sito che “racconta” la pesca in Italia con:
video, immagini e articoli.

G.S.
"
Seguici: 
Titolo
 
\\ Home Page : Articolo
Titolo
Ricordati di condividere questo articolo prima dei tuoi amici:

 
TUTELA DEI PESCI - CONSIDERAZIONI SULL'UTILIZZO CORRETTO DEGLI AMI
Di sipadan (del 17/02/2011 @ 22:09:29, in TEMATICHE AMBIENTALI, linkato 3853 volte)
 
TUTELA DEI PESCI - CONSIDERAZIONI SULL'UTILIZZO CORRETTO DEGLI AMI
Articolo di Mauro Maccagnani [sipadan]
 
Le esche artificiali sono normalmente dotate di ancorette singole, doppie o anche triple in genere con ardiglione.
Le esche per le pesche con esche naturali sono in genere ami singoli con ardiglione, salvo rare eccezioni per es. per la pesca a mort maniè dove spesso si usano ancorette
Nella pesca a mosca di norma si usano ami singoli
Altra possibile eccezione il carp fishing in cui si usano talvolta ami singoli a punta rientrante (circle hook)
 
La tutela della trota
 
La trota si tutela certamente imponendo nelle aree interessate l’uso di una sola ancoretta o di un solo amo nel caso dello spinning in cui è facile trovare esche difformi
L’unico amo o l’unica ancoretta tutela molto il pesce in quanto evita a priori che un pesce allamato su un singolo amo o ancoretta venga riallamato all’esterno dal secondo, che spesso arriva all’occhio se non alle branchie.
In caso di presenza di ardiglione in questi casi il danno è massimo ma anche senza ardiglione in zone di pregio e/o da tutelare è bene imporre una sola ancoretta o un solo amo
 
Con o senza ardiglione?
 
L’esca armata con amo o ancoretta senza ardiglione e certamente meno pericolosa per il pesce in fase di slamatura e in caso di aggancio dall’esterno
 
Amo o ancoretta
 
L’ancoretta senza ardiglione ha la caratteristica di essere potenzialmente pericolosa se ingoiata (ipotesi di trote..) ma il caso non è frequente
Peraltro la presenza di più punte per definizione ne limita il potere di penetrazione e il fatto che se usata di dimensione corretta renda difficile l’ingoio (non troppo piccola) e una penetrazione eccessiva (se di misura non eccessiva)
 
L’amo espone alcune caratteristiche tipiche
In genere si è portati a sostituire una ancoretta media con un amo grande
Se questo riduce – in teoria- il rischio di ingoio dello stesso espone al rischio che l’amo se troppo lungo possa giungere in casi sfortunati all’occhio sia dall’interno che dall’esterno e dall’esterno alle branchie
Purtroppo non c’è una definizione di amo univoca, assunti che tutti gli ami senza ardiglione abbiano una capacità di penetrazione massima tra tutti i casi finora considerati.
Se TROPPO LUNGHI espongono al rischio di raggiungere l’occhio o addirittura il cervello sia in fase di allamatura che in fase di combattimento
Se TROPPO APERTI espone al rischio che la punta dell’amo sia molto lontana dal gambo dello stesso ed esponga al rischio di raggiungere ancora più facilmente l’occhio e la testa
Se per giunta sono molto “STORTI” ovvero disassati il rischio cresce ancora
Se poi si parla degli ami a punta rientrante (circle hook) mediati dalla pesca in mare a grosse prede la loro forma li porta a conficcarsi profondamente e a “cucirsi” nell’apparato boccale.
Sono ami che nel carp fishing, in cui le carpe mangiano normalmente aspirando e allamandosi in punta di bocca sono accettabili, mentre nella pesca a trote o lucci sarebbero da vietare
 
Se poi si privilegiano gli ami per ridurre i danni ai pesci sarebbe opportuno vietare le sezioni troppo spesse che realizzano fori ben superiori alla somma delle tre punte di una ancoretta
 
Spinning
 
Nel caso dello spinning appare ragionevole proporre l’uso preferenziale di ancorette senza ardiglione con un chiaro range di misure permesse in relazione ai pesci diffusi nelle acque e ove possibile alla loro taglia
È difficile che una regolamentazione sia la stessa in acque da lucci o grosse mormorate e in aree da fario di 20-30 cm
Si propone una micro tabella
Torrenti piccoli montani ancorette senza ardiglione dal n. 10 al n. 6
Grossi torrenti ancorette senza ardiglione dal n. 8 al n. 2
Acque da lucci o mormorate ancorette senza ardiglione dal n. 6 al n. 1/0
 
Qualora si opti per gli ami sarebbe auspicabile limitare ai soli ami dritti di sezione non eccessiva, evitando in ogni caso i circe hook e con un certo rapporto tra lunghezza e apertura
Si propone una micro tabella
Torrenti piccoli montani ami senza ardiglione dal n. 10 al n. 4
Grossi torrenti ami senza ardiglione dal n. 8 al n. 1
Acque da lucci o mormorate ami senza ardiglione dal n. 4 al n. 1/0
Con tutti i limiti della molteplicità degli ami in commercio
 
Mosca
 
Stante l’uso generalizzato dell’amo singolo non si vedono limitazioni che sarebbero inutili se non l’inibizione dell’ardiglione
 
Pesca col vivo o col morto
 
Da evitare sia perché potrebbe far diffondere alloctoni che per la pericolosità verso i predatori stante l’abitudine a ferrate molto ritardate lesive per gli stessi e il frequente uso di ancorette
 
Pesca con esche naturali
 
Qui obiettivamente la limitazione sull’ancoretta è generalmente inutile essendo la quasi totalità dei pescatori già adottanti ami singoli
L’imporre la mancanza di ardiglione con certe esche naturali (camole, lombrichi) può essere mal recepita rendendo obiettivamente più difficile la pesca stessa poiché l’esca tende a “sfilarsi”, però in un contesto di protezione e incremento della fauna ittica può essere recepita, già i campi di gara nella quasi totalità impongono l’amo singolo SENZA ardiglione
 
Il bass, un caso anomalo (o la pesca con la gomma)
 
Mentre il bass se pescato con esche a spinning rigide e/o metalliche rientra nella casistica predetta ove pescato a gomma ha comunemente in uso ami dal 1/0 al 7/0, con punte per i lucci di ami dell’11/0
Qui la mancanza di ardiglione, su ami tipicamente molto rigidi e sottili, espone al rischio di passare da parte a parte la preda.
In questi casi sarebbe opportuno, non tanto perché l’esca si sfili, problema ovviabile, ma per rallentare la forza di penetrazione mantenere un micro ardiglione o non schiacciare del tutto l’ardiglione stesso.
Fortunatamente per la trota si usano di norma ami di minori dimensioni anche qualora si usi come esca la gomma in tutte le sue forme che possono rientrare nei canoni suggeriti in precedenza.
 
Possibili eccezioni
 
Ove si volessero fare eccezioni queste vorrebbero evidenti
Sono tipologie di pesche relativamente facili da riconoscere
  • Il carp fishing che raramente porta a catture di predatori in ambiti protetti, e generalmente da appostamenti prolungati e facilmente riconoscibili.( tende, batterie di canne)
  • Il ledgering in acque di pianura
  • La pesca “estrema” al siluro con attrezzature sovradimensionate per quanto a volte pericolosa per i lucci, peraltro esistono poche acque condivise in cui far valere le norme più restrittive
 
Raccomandazioni
 
qualsiasi norma o legge per essere applicata deve essere comprensibile, facilmente diffondibile, tabellabile su cartelli del tipo di quelli in uso sulle acque e non ambigua e facilmente verificabile dal personale addetto al controllo.
In caso di dubbi forse è meglio limitare “peggio” o in modo non ottimale ma in maniera univoca
Le eventuali eccezioni limitate a poche acque se uniformi sono ampiamente accettabili
  
Articolo di Mauro Maccagnani [sipadan]

 

 
I commenti sono disabilitati.

Benvenuto 
Ci sono 425 Utenti collegati


Form Object


< luglio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
       
             

RICORDATI DI CONDIVIDERE QUESTA PAGINA CON I TUOI MIGLIORI AMICI SU:



Titolo
ARCI PESCA (31)
ATTIVITA' SOCIALI E RICREATIVE (7)
CAMPIONATI MONDIALI (7)
CARPFISHING (29)
CURIOSITA' (20)
DOCUMENTI (9)
EVENTI (24)
FIUMI ITALIANI (2)
GARE AD INVITO (20)
ITINERARI (19)
LEDGERING FEEDER (6)
NEWS G.P.O. (9)
PASTURE e ATTREZZATURA (10)
PERSONAGGI (2)
PESCA A MOSCA (1)
PESCA AL COLPO (73)
PESCA IN FIUME (5)
PESCA IN MARE (6)
REGOLAMENTI (1)
SCRIVONO DI NOI (16)
SPECIE ITTICHE (30)
SPINNING (60)
TECNICHE (5)
TEMATICHE AMBIENTALI (25)
TROTA IN LAGO (12)

Catalogati per mese:
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019

Gli articoli piu' cliccati

Titolo

VIDEO GPO CHANNEL IN PRIMO PIANO


 


Titolo
VI PIACCIONO I NOSTRI ARTICOLI?

 NON POSSO STARNE SENZA!
 MOLTISSIMO
 MOLTO
 ABBASTANZA
 COSI' COSI'
 NON MI ESPRIMO
 POCO
 POCHISSIMO
 LI ODIO!





22/07/2019 @ 12:54:44
script eseguito in 179 ms


Ambiente e natura



 

Segnalato da
Web Directory Gratuita

Segnalato da:
www.aggiungisito.it

Googlerank, pagerank di Google

Segnalato su: Aristotele, motore di ricerca Italiano

Click Web

METEO DA 3BMETEO.COM